Le nostre esperienze: qualità naturale dalle montagne cuneesi

Uno spazio per il racconto di esperienze dirette di aziende, imprenditori agricoli e altri soggetti beneficiari del Programma di sviluppo rurale. Non sono modelli ma casi significativi per l’innovazione che hanno portato e per la capacità che hanno dimostrato nel cogliere le opportunità.

 

Intervista a Michele Fasano, titolare dell'azienda Valverbe

Ci racconta in breve la storia della sua azienda?

La Valverbe nasce nel 1985 a Bellino, in alta Val Varaita, come esperienza famigliare di recupero e trasformazione di piante officinali. Nel 1995 ci trasformiamo in cooperativa e spostiamo a Melle, in media Val Varaita, adottando così una nuova gestione commerciale, che permette di migliorare il processo produttivo e far diventare la produzione di infusi la nostra fonte principale di reddito. La seconda svolta avviene nel 1998, quando acquistiamo il primo macchinario per la produzione di preparazioni in sacchetto e tisane in filtro. Oggi siamo una realtà consolidata, con 8 soci, 15 dipendenti, 40 ettari di piante officinali, distribuiti su tre stazioni altimetriche e quasi tre milioni di fatturato. Inoltre, operiamo secondo una logica di filiera che, unica nel settore, va dalla coltivazione delle erbe (biologiche e senza OGM) alla loro essiccazione fino al prodotto finito confezionate in filtri a doppio incarto con filo di cotone biologico, senza punto metallico, utilizzando energia solare fornita da un impianto fotovoltaico da 27 Kwp.

Quando è iniziata la vostra esperienza con il Programma di sviluppo rurale?

Nel 2008 abbiamo partecipato al bando della Misura 123 (Accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali) Azione 1 “Accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli”, grazie al quale abbiamo potuto sostituire il vecchio macchinario con uno più performante e che garantisse un migliore impatto ambientale e igienico sotto vari aspetti. Inoltre, grazie al finanziamento PSR abbiamo potuto realizzare delle nuove infrastrutture e locali per la cooperativa, che iniziava ad essere un po’ “stretta”!

Qual è stato il ruolo che ha avuto il PSR nel sostegno alla vostra attività?

E’ stato un ruolo fondamentale per il nostro lo sviluppo aziendale perché ci ha permesso di effettuare un importante investimento in un periodo (il 2008) di crisi generalizzata e di consolidare la nostra attività, che infatti è cresciuta moltissimo negli ultimi anni fino a raggiungere una dimensione di distribuzione nazionale. Penso che se si utilizzano bene questi fondi, essi rappresentano una spinta non indifferente per lanciare e stimolare aziende virtuose che altrimenti farebbero più fatica a reperire credito in tempi brevi attraverso altri canali.

Quali sono i vostri progetti immediati e futuri?

Abbiamo presentato domanda sulla Sottomisura 4.2 “Sostegno a investimenti a favore della trasformazione/commercializzazione dei prodotti agricoli” del PSR 2014-2020 e siamo in febbrile attesa di conoscerne l’esito. Abbiamo infatti la pressante necessità di sostituire l’attuale macchinario con uno di nuova generazione, che ci permetta sia di aumentare la nostra capacità produttiva per far fronte alle sempre più grandi richieste, sia di migliorare ulteriormente i nostri standard igienici legati al confezionamento delle tisane. Inoltre, abbiamo urgenza di migliorare la nostra logistica attraverso la costruzione di un nuovo magazzino… insomma, siamo pronti per far fare alla nostra azienda un ulteriore passo e per questo ci auguriamo che il PSR possa garantirci quella continuità di cui un’azienda non ancora totalmente autonoma come la nostra ha bisogno!

 

Contatti

Valverbe Soc. Agr. Coop.

Via Prato n.9, 12020 - MELLE (CN)

Tel 0175 978276 – fax 0175-978907

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

http://www.valverbe.it/